fbpx
Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

SITO WEB DEDICATO AI PROFESSIONISTI

  • Home
  • BLOG
  • Betula pendula: un albero tra eleganza e luminosità

Betula pendula: un albero tra eleganza e luminosità

betula pendula albero ornamentale

La betulla è un albero o arbusto ornamentale, ideale per ornare parchi, giardini e viali.

Sarà forse l’innata eleganza del suo manto bianco-argenteo a dare della betulla un’immagine  luminosa e delicata.

In realtà, tutto è tranne che un albero delicato.

Rustica e robusta, molto resistente al freddo e alla siccità, ha la capacità di crescere anche in terreni poco fertili e poveri di nutrimento.

La betulla ha il pregio di essere un albero che potremmo anche definire precursore perché si presta all’impianto in in terreni spogli nei quali la possono poi seguire altre specie. Crea veri e propri boschetti detti betulleti e può essere accostata ad altri tipi di latifoglie come querce e conifere. I suoi punti di forza sono però l’ apparato radiale molto sviluppato, il che è decisamente un vantaggio se sussiste la necessità di consolidare un terreno poco stabile. Ecco perché è perfetta  molto usata per il rimboschimento. Ma l’elemento che più di tutti la caratterizza è la sua corteccia ornamentale. Già, perché anche le cortecce contribuiscono all’estetica degli alberi e talvolta, come anche in questo caso, è la corteccia più del fogliame e del fiore a caratterizzare un giardino o uno spazio verde sin dalla prima occhiata.

Se ci pensiamo bene infatti, la corteccia è interessante durante tutto l’anno, non è influenzata dalle stagioni e continua a maturare con l’albero. La betulla con la sua corteccia luminosa riesce a illuminare anche gli angoli più scuri e cupi di un giardino o un parco, e riesce a creare suggestivi contrati con le altre piante.


Betula, boschetto in vivaio
Betula, boschetto in vivaio

Tra le varietà più conosciute a apprezzate c’è la Betula pendula, il cui nome si riferisce al portamento pendente dei rami secondari della pianta. Molto amata nel nord Europa, attorno ad essa sono nate le più disparate leggende, sempre però legate alle sue caratteristiche: in Siberia era considerata un albero cosmico, per la sua elevata resistenza al freddo, per i Celti era l’albero aurorale perché metteva per primo le foglie, e più tardi nel medioevo ne venivano apprezzate le le proprietà della linfa zuccherina dalla quale si otteneva un liquido che pareva curasse le malattie e renali.

Tutto l’Appenino, ma anche le Alpi e il Piemonte,  sono disseminati di boschi e boschetti di betulle, che abitano l’Italia da centinaia di anni. Seppur naturalmente si trovi in queste zone, la betulla ha una crescita ottimale in quasi tutta l’Europa e per questo è una pianta che si presta ad essere utilizzata a scopo ornamentale.

Nelle città si trova spesso nei parchi pubblici, nelle aree verdi e nei viali alberati nella varietà betulla pendula youngii (betulla verrucosa) con la caratteristica forma “piangente”. Crescendo, la pianta crea una chioma a forma di cupola con rametti molto sottili ed un fogliame fitto che ricadono come quelli di un salice piangente.

Alcune varietà si sviluppano meno in altezza, ecco che sono perfette per ornare giardini e parchi più piccoli.

 

In vivaio abbiamo una vasta gamma di varietà di Betulla, e i nostri esperti sono in grado di consigliarvi nella scelta della pianta più adatta alle vostre esigenze.

 Per conoscere tutte le varietà di betulla che abbiamo a catalogo Contattaci

piante, betula pendula, verde urbano, alberi per verde pubblico